Quali sono le cause di rifiuto dell’autorizzazione ESTA?

Quali sono le cause di rifiuto dell’autorizzazione ESTA?

Fare una domanda di autorizzazione al viaggio ESTA online è una pratica obbligatoria quando si desideri andare negli Stati Uniti senza visto. La procedura dell’ESTA è molto più semplice di una domanda di visto ma l’esito non è necessariamente favorevole e c’è la possibilità che la propria domanda di autorizzazione ESTA venga rifiutata. È quindi preferibile conoscere le possibili ragioni di rifiuto da parte delle autorità per prendere le proprie precauzioni. Per aiutarvi, ecco le principali cause di rifiuto dell’autorizzazione ESTA.

 

I prerequisiti per fare una domanda di autorizzazione ESTA

Se si desidera beneficiare del programma di esenzione dal visto ESTA, è prima di tutto necessario soddisfare le condizioni di accesso a questo dispositivo che elenchiamo qui in dettaglio:

  • Per prima cosa, bisogna assolutamente risiedere in maniera permanente in uno dei paesi membri del dispositivo. 22 paesi, tra cui l’Italia, hanno siglato un accordo con gli Stati Uniti per semplificare le pratiche di viaggio dei propri cittadini. Bisogna quindi disporre di un passaporto rilasciato da uno di questi paesi per poter fare la domanda.
  • È anche necessario che il passaporto di cui si dispone sia di tipo elettronico o biometrico e in corso di validità. La validità deve coprire la totalità del soggiorno negli USA. È proprio al passaporto che l’autorizzazione al viaggio viene associata per via informatica.
  • La durata del soggiorno negli Usa ha anch’essa la sua importanza perché l’ESTA riguarda unicamente i soggiorni di massimo tre mesi. Se si desidera restare più di 90 giorni sul suolo statunitense non è possibile utilizzare questo sistema e si deve invece ricorrere ad una domanda di visto tradizionale.
  • Infine, il motivo del viaggio non deve essere connesso al lavoro o agli studi in loco. L’autorizzazione ESTA autorizza unicamente i viaggi per turismo, affari o per visitare amici e parenti.

Se non si soddisfano tutti questi prerequisiti non vale la pena di fare una domanda di autorizzazione ESTA perché si otterrà certamente un rifiuto.

 

Quali sono gli altri casi di rifiuto dell’autorizzazione ESTA?

Il fatto di soddisfare i prerequisiti per fare una domanda di autorizzazione ESTA non significa comunque che si otterrà una risposta positiva perché le risposte alle domande che vengono poste nel modulo possono portare ad un rifiuto. Più precisamente, le principali cause di rifiuto dell’autorizzazione ESTA sono le seguenti:

  • L’imprecisione della domanda. Può darsi che si sia omesso di rispondere ad alcune delle domande poste nel modulo o che le risposte non siano state abbastanza precise. È molto importante verificare tutte le risposte prima di inviare definitivamente la propria domanda di autorizzazione ESTA.
  • Un errore nel modulo. Allo stesso modo, se si è commesso un errore al momento di inserire nel modulo i dati richiesti la conseguenza può essere un rifiuto dell’autorizzazione.
  • Un passaporto non ammesso. Se il numero di passaporto che si è inserito nella propria domanda non corrisponde ad un passaporto biometrico o elettronico la domanda di autorizzazione ESTA non può essere accettata. Infatti, l’autorizzazione ESTA può essere associata solo ai passaporti che possono essere letti dal software delle autorità statunitensi.
  • Un soggiorno in certi paesi. Anche se si è cittadini di uno dei paesi membri del dispositivo ESTA, il fatto di aver soggiornato in certi paesi come Iraq, Sudan, Siria o Iran può portare ad un rifiuto.
  • La doppia nazionalità. Allo stesso modo, se si dispone di una doppia nazionalità una delle quali irachena, iraniana, siriana o sudanese, non ci si può recare negli Stati Uniti con l’ESTA.
  • Il non rispetto delle direttive in occasione di un precedente viaggio. Se nel passato si è già fatto uso dell’ESTA per viaggiare negli Stati Uniti e non si sono rispettate le condizioni del soggiorno, tutte le nuove richieste vengono sistematicamente rifiutate.

Sfortunatamente, il motivo di rifiuto dell’autorizzazione ESTA non viene chiaramente indicato quando si riceve l’e-mail di conferma in seguito alla domanda. Bisognerà quindi ricercare da soli una risposta.

 

Cosa fare in caso di rifiuto dell’autorizzazione ESTA?

Se l’autorizzazione ESTA è stata rifiutata, ci sono ancora due possibilità per portare a buon fine il viaggio:

  • Fare una nuova domanda di ESTA dopo almeno dieci giorni dalla ricezione del rifiuto, se si ritiene che la causa sia un errore nel modulo.
  • Fare una domanda di visto se l’autorizzazione ESTA è stata rifiutata perché i prerequisiti non sono soddisfattitti. Ma attenzione: anche il visto può essere rifiutato se le autorità statunitensi decidono in questo senso.
Fare una domanda ESTA